Si avvicina l’open beta di Path of Exile

Di , scritto il 06 Dicembre 2012

Path-of-Exile_Grinding-Gear-GamesDelusi da Diablo 3?
Amate gli action-rpg ma vi sembra che al momento non ci sia nulla di valido sul mercato?
Non disperate, da gennaio avrete modo di immergervi in un mondo assai simile a quello di Tristram e dintorni, partecipando all’open beta di Path of Exile.

I ragazzi australiani di Grinding Gear Games stanno lavorando da ben sei anni a un titolo che promette soddisfazioni e divertimento per tutti gli amanti dell’hack’n’slash vecchio stile e che, pur con pesantissimi debiti verso il noto rpg della Blizzard, presenta enormi migliorie proprio in quelli che sono i punti più deboli di Diablo 3.
E il tutto, una volta concluso il beta testing, sarà totalmente gratuito. Avete letto bene, dovrete solo scaricare e giocare: gli sviluppatori credono a tal punto nella filosofia del free to play che metteranno a pagamento solo alcune modifiche estetiche al look del personaggio, alle sue armi e persino agli incantesimi oltre che spazio addizionale nel forziere e nello zaino.

Come detto, Path of Exile è fortemente debitore all’impianto classico della franchise Diablo e avremo quindi una serie di classi più o meno simile, i due arcinoti globi della vita e del mana e un progredire per livelli esplorando zone sempre più difficili e combattendo mostri sempre più forti.
Ma quel che in altri giochi diventa alla fine noiosa routine in Path of Exile si trasforma nel momento migliore dell’esperienza, visto che Grinding Gear Games ha posto notevole cura proprio nell’endgame.

Una volta raggiunti livelli molto alti si potranno trovare frammenti di mappe che, combinati, daranno accesso a nuove aree, alcune casuali e alcune disegnate dagli sviluppatori, mentre gli alberi delle abilità passive sono completamente personalizzabili e così estesi e ramificati che i singoli personaggi, anche all’interno della stessa classe, saranno sempre ben diversi gli uni dagli altri, assicurando così una notevole eterogeneità di stili e metodi di combattimento.
Ben curati anche il multiplayer (con modalità cooperative e pvp) e il particolare sistema di commercio.

E se dal punto di vista grafico e di varietà delle ambientazioni forse non siamo al top, ci troviamo comunque di fronte a un titolo drasticamente migliore di molti, troppi giochi a pagamento: i sessanta euro spesi per Diablo 3 sarebbero stati molto, molto meglio in tasca a Grinding Gear Games.

Open beta gratuita a partire dal 23 gennaio 2013, closed beta accessibile in ogni momento con dieci dollari.
Qui il sito ufficiale di Path of Exile, vi lasciamo con un filmato introduttivo.


1 commento su “Si avvicina l’open beta di Path of Exile”
  1. […] a rivaleggiare in termini di vendita con Diablo III e Path of Exile è entrato ufficialmente in open beta e potrebbe, più avanti, impensierire il colosso rpg di Activision. Chi di voi continua ancora a […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009