PSP Go: solo contenuti digitali, scaricabili a costo zero per gli aficionados

Di

PSP_GoPSP-Go, l’ultima console da gioco, compatta e leggera di casa Sony era stata presentata all’E3 2009. Sarà nei negozi dopodomani, 1 ottobre 2009, a 249 euro. Avrà uno schermo di 3,8 pollici, una memoria Flash da 16 Gigabyte e conterrà anche il Bluetooth.

A differenza di quanto si sperava, non sarà dotata di lettore Universal Media Disk (UMD): il software dovrà essere scaricato passando per il PlayStation Network e conservato nella memoria del sistema. In altri termini, i giochi su supporto UMD delle vecchie PSP non potranno essere utilizzati in maniera diretta sulla nuova console, ma saranno possibili solo download digitali direttamente nell’hard disk.

Sony si scusa per il disagio e lancia un’offerta per gli utenti europei. Chi possiede una vecchia PSP e almeno un titolo su supporto UMD può ottenere a titolo gratuito tre giochi per PSP-Go in formato digitale. Per averli dovrà registrare la nuova PSP Go sul PlayStation Network, poi effettuare il login sul servizio online con una vecchia PSP, lasciando inserito un disco UMD nel lettore. L’operazione andrà effettuata entro il 31 marzo 2010.

Sarà possibile scegliere tre titoli in un catalogo di 17 giochi, tra cui Killzone: Liberation, Wipeout Pure, Everybody’s Golf, LocoRoco e Patapon. In compenso saranno subito disponibili ben 16.000 contenuti scaricabili: centinaia di giochi (tra cui Gran Turismo, Soulcalibur: Broken Destiny, God of War: Chains of Olympus, Daxter, Patapon 2 e Twisted Metal: Head-on), migliaia di film, decine di migliaia di episodi di serie tv.

PSP Go non prenderà totalmente il posto della PSP 3000, ma sarà affiancata al vecchio modello. Sony non ha intenzione di abbandonare il formato UMD, ma vuole incoraggiare la migrazione al formato digitale.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009