World of Warcraft + Magic The Gathering = Hearthstone

Di , scritto il 28 Marzo 2013

hearthstone_Blizzard_ccgIeri vi abbiamo parlato di Scrolls e di come le versioni elettroniche dei CCG, i giochi di carte collezionabili, stiano diffondendosi sempre di più con l’arrivo di alcuni game changer come appunto Mojang o, in questo caso, Blizzard.

E se siamo stati in passato anche molto critici nei confronti della mamma di Diablo, Starcraft e World of Warcraft, ci sembra giusto in questo caso rendere omaggio all’abilità del team di sviluppatori di Hearthstone: siamo sicuri che quando il gioco uscirà dalla fase beta (probabilmente verso gli ultimi mesi del 2013) diventerà immediatamente un titolo di culto fra gli amanti del genere.

Il dev-diary che vi embeddiamo a fondo post spiega molto bene tutti i punti di forza del gioco: semplicità di apprendimento delle meccaniche, immediatezza e facilità d’uso, grafica ben più accattivante della media di questo genere, grande potenziale per quanto riguarda tattiche e strategie di deckbuilding, possibilità di allenarsi con il computer per poi confrontarsi contro i vari giocatori e, ovviamente, l’intero universo di Warcraft su cui poggiare per quanto riguarda estetica e iconografia.

Fra le meccaniche più interessanti ci sono quelle che riguardano la classe di partenza, che influenzerà l’intero stile di gioco, e la Forgia, che permette sia una modalità diversa di costruzione del mazzo sia una sorta di riciclo delle carte non utilizzate.

Ovvio, per quanto si possa tentare di allontanarsi dal modello base e semplificare le regole, la lunghissima ombra di Magic The Gathering è sempre presente in progetti di questo tipo e chi già gioca alla sua versione online potrebbe trovare poco interessante esplorare anche Hearthstone, ma crediamo che l’elemento free to play rappresenterà un grande incentivo, visto che Blizzard ha assicurato che non ci saranno differenze fra chi paga e chi invece sceglie di andare avanti in modo gratuito.

Di solito il modello free to play prevede comunque elementi di vario tipo riservati esclusivamente a chi ha voglia di investire anche qualche euro, elementi che spesso danno un certo vantaggio nei confronti degli avversari: in Hearthstone chi pagherà arriverà solo più in fretta di altri a possedere determinate carte.

Blizzard ha iniziato la fase di open beta in vista della release (Pc, Mac e iPad), per provare il gioco basta avere un account Battle.net, potete iscrivervi seguendo questo link, vi lasciamo al video del dev-diary.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009