Opinioni del pubblico su Little Big Planet per PS Vita

Di

Little Big Planet, che sia scritto separato o anche tutto attaccato LittleBigPlanet è un titolo uscito di recente che presenta una nuova e originale avventura capace di fondere elementi dei platform più tradizionali di LittleBigPlanet con nuovi minigame da gestire con il touchpad. Il gioco ha anche una dimensione sociale, in quanto è possibile farsi conoscere nella community di LittleBigPlanet condividendo i propri exploit con gli altri fan di PS Vita mediante il PlayStation Network.

Che cosa ne dicono i recensori? Sono decisamente positivi: un bel voto 8,5/10 per quella che definiscono la migliore versione di Little Big Planet finora messa a punto, con un eccellente uso dei controlli touch e tilt – dosati alla perfezione. Piacciono soprattutto i livelli di storia estremamente variati e i minigame – giocabili sia in solitaria che in gruppi fino a quattro persone. Anche il sofisticato set di strumenti rende più facile che mai il processo di creazione. Unica nota stonata, ma perdonabile, i tutorial per la messa a punto dei tool che sembrano poco completi. Del resto, si possono anche saltare a piè pari, visto che la maggior parte dei tool sono così intuitivi che dopo un po’ di tentativi ed errori si può arrivare a una buona padronanza.

Che cosa dicono i primi utenti? Che questo è finalmente un gioco degno di PS Vita, una console che finora non aveva potuto mettere a frutto tutte le sue potenzialità con i videogiochi per essa concepiti.

1 commento su “Opinioni del pubblico su Little Big Planet per PS Vita”
  1. Davide ha detto:

    Sinceramente come voto avrei dato anche un bel 9, è decisamente la versione più riuscita e giochi del genere ce ne sono veramente pochi in giro.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009