Come si gioca a Wordle e quali sono le alternative (gratis) in italiano

Di

Perfino l’ideatore del gioco, il gallese Josh Wardle, è rimasto sorpreso dal successo planetario che ha riscontrato questo casual game. Si chiama Wordle, parola che nasce dalla fusione di Word e Puzzle ma anche da una modifica del cognome dell’inventore. A differenza di giochi analoghi non richiede il download di un’applicazione sul proprio dispositivo. Occorre accedere al sito (a titolo gratuito e privo di pubblicità) e accettare la sfida di riempire una griglia di 5 caselle con una parola di senso compiuto in inglese. Lo si fa toccando i tasti di una tastiera virtuale (che include un tasto X per tornare indietro e cancellare). Dopo avere digitato la prima parola mediante la tastiera bisogna premere Invio e si ottiene un responso: il colore delle caselle dà indicazioni su come procedere:

  • se la casella è verde vuol dire che la lettera è nella posizione corretta (ovvero, bisogna lasciarla lì);
  • se la casella è gialla: la lettera è presente nella parola ma non in quella posizione (bisogna spostarla altrove);
  • se la casella è grigia: la lettera non è presente (non bisogna più usarla in altri tentativi – tra l’altro anche sulla tastiera le lettere errate saranno marcate in grigio).
    Per azzeccare la parola del giorno non si possono fare più di sei tentativi. A seconda di quanti ne sono serviti si ottiene un giudizio più o meno lusinghiero. I risultati possono essere condivisi sui social network con un clic, ma senza rivelare la parola del giorno.
    Certo, per chi non sa l’inglese giocare con Wordle non è proprio il massimo (se la parola non esiste nel database del gioco non viene accettata). Per giocare in italiano consigliamo Parolette, che ha un meccanismo del tutto simile a Wordle ma nella nostra lingua. Anche questo gioco consente di cimentarsi su una sola parola al giorno: non male per chi vuole evitare la dipendenza. Oppure si può scegliere ParITle, che si differenzia dal precedente per il fatto di includere non solo verbi e sostantivi, ma anche aggettivi (ampliando quindi notevolmente il numero di parole digitabili).

A chi invece ama più le operazioni matematiche che i ragionamenti sulle parole, consigliamo di provare il gioco Nerdle.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009