Cinque giochi per il 2013 – Seconda parte

Di

Shadowrun-ReturnsTre giorni fa avevamo cominciato a parlarvi di alcuni titoli che, qui in redazione, ci sembrano rientrare nel novero di quelli che influenzeranno la scena e faranno parlare di sé durante il 2013 e in occasione della prima parte avevamo scritto di Sim City 5 e Tomb Raider. Andiamo a scoprire i rimanenti tre videogiochi da tenere d’occhio durante quest’anno.

Shadowrun Returns
Con il suo esclusivo mix di cyberpunk e fantasy Shadowrun Returns sarà il titolo obbligatorio per ogni amante di rpg che cerchi qualcosa di diverso dal solito. Magia e tecnologia, quattro realtà diverse entro le quali giocare, grande possibilità di personalizzazione dei propri personaggi e altro ancora sono i suoi punti di forza.
Campagna Kickstarter di incredibile successo, con il coinvolgimento in prima persona del creatore originale, Jordan Weisman, che assicura grande qualità al tutto.

Expeditions: Conquistador
Vi era piaciuto Pirates! di Sid Meier?
Bene, in questo rpg tattico potrete vestire i panni di un conquistador intorno all’anno 1520 e dovrete gestire importanti decisioni morali che avranno effetto sulle vostre truppe, così come sarete prima o poi impegnati in combattimenti, gestiti in modalità a turni.
Adatto a chiunque voglia prendersi una pausa dal frenetico mondo fps.

Total War: Rome II
La maggior parte dei fan di Total War non ha dubbi nell’identificare in Rome il titolo migliore della serie, logico quindi aspettarsi molte cose dal secondo episodio.
Notevoli le migliorie a livello grafico, maggiore libertà di scelta durante la campaign e il serio tentativo di far pesare l’appoggio della marina e gli scontri navali sono fra i punti di forza di Total War: Rome II.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009