Lumber Island, viaggio nell’isola del terrore

Di , scritto il 26 Aprile 2013

Lumber-Island_Desura_Survival-horrorL’isola che è teatro dell’azione di questo gioco ha una storia peculiare, a sentire gli sviluppatori: fino al 1970 era molto famosa per i suoi alberi, alcuni anche rari ed esotici, che fornivano legno ricercato in tutto il mondo.
Turismo e industria del legname erano quindi le due risorse principali, fino a quando non fu scoperto il petrolio.

L’intera isola venne quindi disboscata per far spazio ai pozzi e impianti e i pochi alberi che tornarono a crescere non avevano più nessun valore. Infine il petrolio si esaurì e il posto fu abbandonato.

Si tratta di una strana intro, che comincia però ad avere più senso una volta che comincerete a giocare al primo capitolo di Lumber Island, che è fra le altre cose gratuito e potrete trovare seguendo questo link.

Siete un naufrago: fino a poco prima stavate festeggiando allegramente su uno yacht e ora vi trovate, di notte, a girovagare per questi posti spettrali. Un fuoco, un accampamento, un orsacchiotto peluche molto sinistro…
E un boscaiolo folle che comincia a inseguirvi con la sua ascia.

Ultimamente il genere indie-horror sembra essere affollato di titoli che vi spediscono di notte nei boschi con una torcia, ma Lumber Island assicura una buona dose di atmosfera e un nemico memorabile, elementi che dovrebbero spingervi a tentare almeno il primo capitolo.

Ma non pensate che il tutto sarà un facile e tranquillo picnic: la mortalità è abbastanza alta da mantenere “vivo” l’interesse e farvi provare e riprovare a vagare per questa inquietante isola.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009