‘Alba: a wildlife adventure’ – una nuova avventura ecologica per ragazzi dai creatori di Monument Valley

Di , scritto il 20 Dicembre 2020

Vi ricordate di Monument Valley, il puzzle sviluppato e pubblicato da Ustwo Games qualche anno fa in cui il gamer doveva guidare la principessa Ida attraverso labirinti di illusioni ottiche e oggetti impossibili mentre manipolava il mondo che la circonda per raggiungere varie piattaforme? Ebbene, ora lo stesso studio indipendente ha annunciato il lancio di Alba: a Wildlife Adventure, disponibile per PC via Steam e per dispositivi iOS passando per Apple Arcade.

Nel gioco vestiamo i panni di Alba, una ragazza che si trova con la sua amica sull’isola di Pinar del Mar, dove esplorerà la natura e dovrà compiere svariate azioni per salvaguardare l’habitat naturale dell’isola. Il gioco nasce con l’intento di chiarato di dare un piccolo contributo per rendere gli individui più consapevoli delle loro azioni quando si tratta di rispettare l’ambiente. Pertanto nelle sue varie fasi cerca di promuovere l’importanza della protezione e della conservazione della biodiversità e incoraggia gli utenti a intraprendere azioni concrete mediante azioni responsabili che generano un impatto positivo sull’ambiente.

Nel gioco ci sono 60 specie animali che Alba dovrà scoprire e fotografare. La grafica è molto artigianale ma altrettanto gradevole, nella sua raffigurazione di paesaggi assolati, boschi e i terreni agricoli. In tutto il divertimento può durare tra le 4 e le 8 ore, ed è particolarmente adatto ai ragazzi dai 9 ai 13 anni. È disponibile su Steam (16,99 euro) per PC e su iPhone, iPad, Mac e Apple Tv con Apple Arcade (4,99 euro al mese). Sarà presto a nostra disposizione anche su console.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009