Fifa Street: EA rinnova il calcio arcade!

Di , scritto il 07 Maggio 2012

Fifa_Street_4_EA_Sports_2012Opzioni, opzioni e ancora opzioni: per cercare di immettere linfa vitale in un sottogenere particolare come quello che mischia arcade e simulazioni sportive, Electronic Arts ha deciso, in occasione di Fifa Street 4, di donare al giocatore una grande varietà di scelte che ne aumentano la ri-giocabilità e la varietà.

Appoggiandosi sull’enorme esperienza accumulata nella programmazione dei vari «fratelli maggiori», ecco che EA ha deciso di rendere più tecnico il gioco da strada senza però perdere in immediatezza, effettuando un ottimo compromesso fra fedeltà della simulazione e divertimento dell’arcade.

Meno falli e più attenzione ai tocchi, gran sonoro con la musica che sostituisce la telecronaca, incredibile varietà di campi e regolamenti, ottima grafica per quanto riguarda giocatori e campi, fisica ormai perfetta della palla a prescindere dal tipo di superficie: il nuovo Fifa Street ha molto da offrire al giocatore.
Si passa dalle normali amichevoli in strada 5 contro 5, senza rimesse laterali o falli fino all’esatto opposto ovvero il calcio a 5 da regolamento con stadi coperti, falli e out.

Interessanti anche le modalità più «strane», da quella che prevede che a ogni gol realizzato si elimini dal campo un giocatore della squadra avversaria fino ai vari tipi di bonus di punteggio per dribbling, tunnel e azioni particolari realizzate prima di segnare.

Il vero cuore del gioco è ovviamente la modalità Tour Mondiale, nella quale partirete dal creare squadra e giocatori (fino ai particolari della divisa) per condurre il vostro team dai primi scontri locali fino ai più alti livelli intercontinentali, accumulando abilità speciali e veri e propri «livelli» man mano che vincerete la varie partite, che potranno essere di varia natura e livello di difficoltà. Ottima anche la modalità online per un titolo nel quale sembra difficile identificare veri e propri difetti.

La sensazione è che Electronic Arts abbia lanciato un guanto di sfida agli altri developer, andando a rispolverare un sottogenere che non vedeva innovazioni da parecchio tempo: staremo a vedere se si è trattato di un singolo caso isolato, che quindi determinerà il dominio totale di EA in questa mini-fetta di mercato, o se le altre società sapranno rispondere da par loro.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009