Marvel Vs. Capcom 3: Fate of Two Worlds: lo scontro tra i migliori combattenti del mondo continua!

Di

hulkMarvel Vs. Capcom 3: Fate of Two Worlds è l’ultimo picchiaduro crossover presentato nell’ultimo tour di Halifax. Varie novità segnano questo capitolo in uscita per il 18 febbraio 2011, a partire dai controlli che passeranno dai sei tasti giocabili (come in Street Fighter 4) ad appena tre tasti; questa scelta è stata effettuata dagli autori del gioco, per regalare un’esperienza ancora più hardcore: infatti i tasti adibiti all’uso di combo e mosse speciali, saranno effettuate attraverso un solo tasto. La decisione è dovuta al fatto che i personaggi di questo gioco (ci riferiamo a quelli della Marvel) sono famosi anche al dì fuori dei vari videogiochi e per dare la possibilità a chi acquisterà il titolo solo perché è un fan sfegatato della serie, di non stare ore e ore attorno ai controlli, ma starci il giusto tempo per memorizzare subito le mosse.

Questo titolo si distingue dai suoi predecessori per il fatto che l’azione frenetica e adrenergica è rimasta la stessa però, dopo aver preso dimestichezza con i controlli, sarà possibile sferrare attacchi e combo potentissimi e molto lunghi, infliggendo seri danni al nemico.

Dottor Doom ha intenzione, attraverso l’aiuto dei cattivi di turno del Marvel Universe, di unire i due universi per conquistarli entrambi. Spetta agli eroi Marvel e Capcom salvare i due mondi prima che sia troppo tardi. Trama scontata e poco originale se dobbiamo essere sinceri, ma adatta a un gioco di picchiaduro.combo special

Parliamo del gameplay: possiamo dirvi che questo è un titolo che permette a due giocatori di sfidarsi con vari personaggi, dove naturalmente ogni personaggio ha i suoi poteri e le sue abilità. Sarà presente la modalità Tag Team, dove sono presenti le stesse funzionalità dei capitoli precedenti, ovvero quelle funzioni in cui il gamer può scambiare il suo lottatore con altri due picchiatori, durante il corso della battaglia. Ricordiamo che è il primo gioco della serie in 3D, anche se la schermata permette solo di muoversi avanti, indietro e in aria, circondando l’area in 2D. Il sistema, semplificato a tre tasti, permette di dare calci e pugni come ogni fighting game, e di eseguire Hyper combo (ogni personaggio ha le sue), ovvero delle combo speciali fatte in squadra. Tutto ciò è caratterizzato da un’opzione chiamata Simple Mode, che permette al giocatore di eseguire combo in una maniera estremamente semplificata.

Dobbiamo anche riferirvi della modalità Mission Mode, che permette agli utenti di prendere manualità con il gioco. La modalità Storia invece, è stata rafforzata e presenta un finale diverso per ogni personaggio che si utlizza. Ultima modalità che vi citiamo, è quella online (è stato effettuato un contratto sia con XBox Live che con Playstation Network) che presenterà i servizi per giocare appunto in tutto il mondo; ogni volta che sfiderete un avversario in giro per il globo, potrete sapere di più su di lui attraverso la License Card, ovvero una carta che traccia le tendenze del vostro avversario e vi permette di saperne di più sui suoi stili di combattimento.

personaggi giocabiliGraficamente ben curato e tecnicamente realizzato nel migliore dei modi, questo capitolo degli eroi Marvel e Capcom, presenta un numero di personaggi giocabili davvero alto. Non sorprenderà solo i fan della serie, ma anche chi vorrebbe provare un titolo della saga, o avere un picchiaduro di eccellenza; però facciamo notare che la semplificazione dei tasti potrebbe dar fastidio ai puristi, come le modalità aggiuntive che rappresentano una ventata d’aria fresca, ma forse sono troppo innovative. Comunque, solo per come è realizzato, se fossimo in voi, inizieremmo a prenotarlo.

Luca Grassia


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009