Chronicles of Riddick: Assault on Dark Athena – si torna indietro nel tempo

Di

Chronicles of Riddick: Assault on Dark AthenaPer molti amanti di videoludica il titolo Chronicles of Riddick: Assault on Dark Athena è sinonimo di ritorno al passato, poiché permette di rivivere le avventure a comando di uno degli eroi del cinema più oscuri e amati al mondo. Per altri sarà una nuova esperienza, un approccio a un mondo che non hanno ancora apprezzato a dovere.

Per entrambe le categorie di giocatori, il nuovo prodotto Atari significa in pratica poter giocare al vecchio The Chronicles of Riddick: Escape from Butcher Bay con una serie di riadattamenti, ricostruzioni ad alta definizione e una nuova veste grafica generale. Ai tempi si trattò infatti di un titolo che approdò sulla piattaforma Xbox con tantissime novità e stupì molti acquirenti, poiché la sua qualità era ben al di sopra della media.

Il merito va assegnato all’eroe Riddick, riprodotto in entrambi i giochi in maniera molto fedele e che da solo riesce a reggere una saga per alcuni poco attraente in quanto tale.

Per quanto riguarda la trama, Assault on Dark Athena segue i passi del suo predecessore: la storia inizia a bordo dell’astronave che conduce l’assassino Riddick e Johns lontano da Butcher Bay. La nave viene attraccata dalla Dark Athena, un vascello mercenario equipaggiato da droni e uomini con pochi scrupoli. Riddick deve scappare per evitare la cattura e, anche in questo capitolo, dovrà usare tutte le sue migliori doti di atleta e tutta la sua furtività per la ricerca della libertà. Avrà a disposizione letali armi silenziose e  per gran parte del gioco dovrà affrontare dei droni umanoidi controllati dalla nave stessa. Su questa pagina della libreria IBS tutti i dettagli su prezzo e spedizione.

Stefano Piscina


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009