Partecipate al massacro di Rampage Knights!

Di , scritto il 14 Luglio 2014

Rampage-Knights_Rake-in-GrassUno degli aspetti che più apprezzo negli sviluppatori, a prescindere dal loro livello di abilità, è l’onestà nel citare i titoli di riferimento che più li hanno ispirati mentre programmavano il loro nuovo videogame.
Prendete lo spassoso Rampage Knights, per esempio: Rake in Grass non ha certo problemi a nominare i due “antenati” cui il gioco deve tantissimo: Binding of Isaac e Golden Axe.

E se il primo è di sicuro un nome molto ricorrente, persino fra queste nostre pagine, il secondo è già qualcosa che si sente meno spesso e fa piacere vederlo rispuntare di quando in quando, tenuto conto del buon numero di ore passate a giocarlo parecchi anni fa.

Per il resto Rampage Knights si presenta come il classico titolo adatto a chi vuole distrarsi un po’ senza però avventurarsi troppo in nuovi campi, generi, gameplay o che altro: afferrate l’arma più grande e potente disponibile, scendete sempre più nelle profondità dei vari livelli, affrontate ogni tanto un boss, accumulate tesoro e gear, ripetete il tutto fino a qualche boss più potente. Da soli o in co-op con un amico.

Grafica molto “grezza” ma interessante e divertente proprio per questo, gameplay che non richiede certo particolari abilità tecniche e immensi fiumi di sangue che vanno a formare laghi emooglobinici ai vostri piedi sono alcune delle caratteristiche che potrebbero farvi piacere Rampage Knights, che al momento è in fase Steam Greenlight.

Altro grosso punto in favore? È già disponibile una demo gratuita, almeno potrete capire se questo tipo di massacro fa per voi o meno: eccovi il consueto link al sito ufficiale e un video di presentazione.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009