Crysis Warhead: quasi solo parole di elogio

Di

Crysis WarheadOgni amante dei videogame, a prescindere da genere che preferisce, ha sentito parlare almeno una volta di Crysis, punta di diamante della Crytec, diventato famoso grazie alla sua grafica spettacolare e ai requisiti hardware che sembrano voler superare ogni limite.

Gli sviluppatori di Crytec hanno poi lavorato per Crysis Warhead, seguito ufficiale di Crysis, nel quale l’utente assume le sembianze di Michael Skyes, meglio conosciuto come Psycho, ovvero un membro della Delta Force.

Warhead racconta delle avventure di Michael dando molta importanza alla giocabilità e migliorando i dettagli degli spazi all’aperto.

Il gioco per PC di cui stiamo parlando è contenuto in due DVD. Uno dei dischi contiene il gioco, l’altro è necessario per la modalità multiplayer. Una lunga installazione conduce finalmente al menu del gioco per sistemare i vari settaggi.

La struttura di gioco di Warhead è caratterizzata da missioni principali e secondarie con ambientazioni diverse (dalle miniere ai ghiacciai). Questa volta i nemici sono i vietcong e gli alieni. La grafica è notevole, con sette ambientazioni suggestive (due nella giungla lussureggiante, la giungla innevata, la miniera, un treno che si addentra in una zona paludosa, la palude stessa, l’aeroporto e le zone limitrofe).

Sono invece quattro i livelli di difficoltà. Chi gioca al livello 1, riesce a finire in 5/6 ore, ma il numero di ore aumenta giocando a livelli più impegnativi, in quanto i colpi dei nemici sono micidiali e bisogna elucubrare una efficace strategia di attacco.

Quando il gamer si trova in uno spazio aperto, può muoversi con discreta libertà, addirittura nuotare nei fiumi senza pericoli. Le armi a disposizione sono varie, come pure le granate: difficilmente si rimarrà senza colpi. Ci si può spostare su jeep o autocarri o semplicemente sfruttando la velocità che fornisce la nanotuta.

Il gioco è decisamente avvincente, e non passa la voglia di giocarlo più volte, per assaporare meglio la bellezza degli enormi spazi aperti che il game concede. Inoltre ha il vantaggio di poter essere salvato in qualsiasi punto.

Stefano Piscina


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009