Dead or Alive 5: un picchiaduro pieno di belle ragazze

Di , scritto il 26 Settembre 2012

Mancano soltanto due giorni all’uscita di Dead or Alive 5, l’atteso picchiaduro a incontri per PS3 e X-Box 360, ma già da oltre oceano rimbalzano le prime opinioni e recensioni in lingua inglese, abbastanza lusinghiere.

La storia si svolge due anni dopo Dead or Alive 4: Helena Douglas è al comando della rinata DOATEC, ora priva di sezioni militari e biotecnologiche. A bordo della navicella la giovane donna lancia il quinto torneo della serie Dead or Alive. Accanto a lei Bayman e Kasumi, entrambi alla ricerca di qualcuno, per la precisione Donovan e Alpha-152. Si uniscono a loro anche i ninja Hayate, Ayane e Ryu, desiderosi di aiutare Helena a sconfiggere Donovan una volta per tutte. Questi, infatti, ha messo insieme l’organizzazione M.I.S.T. composta da scienziati che operano insieme a lui alla DOATEC, tra cui Lisa Hamilton, Christie (alla ricerca di Rig) e Miyako (la madre di Kokoro). Il torneo inizia e si svolge parallelamente alla trama principale: partecipano Eliot, Bass, Tina, Kokoro, Hitomi, Jann Lee, Leifang e Mila. La finale è vinta da Jann Lee su Hitomi. La storia prosegue con ritrovamenti di cloni, combattimenti ed esplosioni.

In questo videogame la modalità di gioco preponderante è la modalità avventura, in cui si usano vari personaggi per addentrarsi nelle vicende. Centinaia sono le missioni bonus da sbloccare, ad esempio “colpire con cinque calci” o “buttare giù dal precipizio”.

Il sistema di attacco resta il solito triangolare, che include colpi, proiezioni (attacchi ravvicinati ad aggancio) e prese (contromosse), capaci di bloccarsi a vicenda a due a due come avviene nella morra cinese. Le principali novità del gameplay stanno nella possibilità di attaccarsi al precipizio e continuare a difendersi e nella funzionalità “colpi potenti”, che avviano una sequenza cinematografica e che sono attivabili soltanto quando la barra dell’energia è sotto la metà del livello e diviene rossa.

Molto sensuale lo stile grafico, con tanti personaggi femminili e sudore che rende lucida la pelle e trasparenti gli abiti. Sarebbe però sbagliato farsi ingannare dall’apparenza: dietro le belle donne e le zone esplosive questo resta un picchiaduro molto dinamico e divertente. Particolarmente valida e complessa la meccanica di lotta con i colpi potenti. Molto stabile il gioco online e fluide le animazioni dei personaggi.

A questo punto lasciamo parlare un video:

1 commento su “Dead or Alive 5: un picchiaduro pieno di belle ragazze”
  1. […] Mancano soltanto due giorni all’uscita di Dead or Alive 5 , l … | source : www.sologames.it […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009