La favola Ubisoft: Child of Light

Di , scritto il 21 Maggio 2015

Child of Lightdi Michael Pacioni
Dalla Ubisoft Montreal un titolo che vi farà provare emozioni su emozioni. Child of Light, pubblicato tra aprile e luglio del 2014 per tutte le console, è un gioco in stile platform con i tipici elementi dei GDR per la crescita e lo sviluppo dei personaggi.

Trama
Tutto ha inizio nel 1895, nel regno d’Austria governato dal Duca. Senza la sua amata, la cui scomparsa è avvolta nel mistero, allevò la loro figlia Aurora, da solo, senza lasciarla mai. Tuttavia, sentendosi solo, decise di donare il suo cuore a una nuova donna. La stessa notte del matrimonio, la piccola Aurora sentì un freddo gelido invadere il suo corpo mentre il fuoco del camino diminuiva. L’oscurità l’avvolse e Aurora morì.

Ma, come in una fiaba, Aurora si risvegliò in un altro mondo. Lemuria, una terra perduta e lontana, un tempo governata dalla Regina della Luce è ora in balia di Umbra, la regina della notte e delle sue tre figlie.

Inizia così l’avventura della piccola Aurora in viaggio per una terra irta di pericoli, guidata da un destino che la porterà ad affrontare la temibile regina per salvare Lemuria e poter abbracciare nuovamente suo padre.

Caratteristiche del gioco
* GDR: Ogni personaggio ha il suo albero delle abilità che potrà essere sviluppato a seconda del proprio stile di gioco e della strategia da portare avanti. Ovviamente, andando avanti si acquisiranno abilità sempre più potenti che però avranno un costo di punti abilità maggiore.
* Personaggi: Sia i protagonisti che i personaggi secondari parlano in rima e hanno tutti dei tratti distintivi a livello caratteriale capaci di farti immedesimare in loro e nelle loro emozioni che andrete scoprendo avanzando nel gioco.
* Crafting degli oggetti: Elemento peculiare di questo gioco, in parte ripreso da titoli suoi predecessori, è la possibilità di unire delle pietre, chiamate Oculi, per crearne di più potenti in grado di dare effetti elementali o potenziamenti maggiori, oppure potrai fonderli per ottenere un Oculus nuovo ed ottenerne abilità particolari. Questi oggetti sono molto utili in combattimento se utilizzate saggiamente sui singoli personaggi; ma attenzione, gli Oculi sono limitati quindi non tutti i personaggi potranno avere oculi forti come gli altri.
* Combattimento: Uno dei punti di forza di questo gioco. Durante la fase di combattimento, i vostri personaggi e i mostri avversari vedranno le loro icone viaggiare su di un’unica barra del tempo, quando l’icona raggiungerà la fine della barra, inizierà la l’azione di quel personaggio. Tuttavia, tra la scelta dell’azione da eseguire e la sua esecuzione ci sarà un tempo più o meno lungo a seconda della velocità di esecuzione; in quel momento sarà possibile interrompere quell’avversario attaccandolo e facendolo così regredire nella barra del tempo e quindi impedendogli di fare qualsiasi cosa. Fare dei piani d’attacco sfruttando la barra del tempo può segnare la differenza tra la vittoria e la sconfitta di un combattimento, magari contro un boss.
Colonna sonora: Creata da Béatrice Martin, alias Coeur de Pirate, il reparto musicale saprà coinvolgervi e vi farà immergere sempre più nell’ambientazione del gioco trasportandoti nelle varie emozioni che questo titolo saprà farvi provare.
* Trama: Colonna portante di Child Of Light, la trama del gioco è ben costruita. Le interazioni di Aurora con gli abitanti di Lemuria vi permetteranno di conoscere più a fondo tutti loro facendovi anche immedesimare nelle loro paure, dubbi e gioie. I colpi di scena non mancano e scommetto che in più di un momento vi uscirà una lacrima, che sia di gioia o di tristezza.
* Grafica L’ambientazione in 2D con i personaggi che si muovono in simil 3D, così come anche i paesaggi, sono stati realizzati con una tecnica con la quale tutto il gioco sembra un enorme quadro disegnato con gli acquerelli. Si nota subito quella sensazione di opera artistica in ogni momento del gioco. Questa tecnica dà a Child of Light un tocco ancor più fiabesco che vi permetterà di vivere ancora più a fondo la storia.
* Durata: Probabilmente l’unico punto debole di questo titolo. La durata di Child Of Light non è particolarmente lunga, tuttavia non mi sento di giudicare un gioco come questo dalla sua durata in quanto nonostante voi possiate essere in grado di finirlo in un tempo relativamente breve, alla fine vi rimarrà dentro una bellissima sensazione.

Conclusione
Child Of Light è un titolo che ricorda molto quelle fiabe che i genitori raccontano ai propri figli. Vedere la crescita della protagonista vi porterà ad amarla e a volte anche ad odiarla, mentre la musica e i colori vi trasporteranno in un viaggio emozionale sorprendente che pochi giochi, nella loro semplicità, sono in grado di fornire.

In occasione dell’anniversario di questo titolo, la Ubisoft ha messo in regalo una storia legata ad uno dei personaggi del gioco che potrete scaricare usando questo link.

Trailer
Gustatevi il trailer di Child Of Light così da vedere con i vostri occhi la bellezza delle immagini di questo titolo Ubisoft.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009