World of Warcraft: Mists of Pandaria produrrà dei reali benefici?

Di , scritto il 20 Marzo 2012

Warcraft_Pandaren_MonkPur non essendoci ancora una data ufficiale nemmeno per quanto riguarda la fase beta, le discussioni inerenti la prossima espansione di World of Warcraft sono ormai diffuse in ogni angolo della Rete e in molti, accanto a una naturale curiosità, cominciano ad avere alcuni dubbi riguardo le direzioni prese da Blizzard.

Da un lato abbiamo il consueto carico di nuove istance e nuovi raid, di un level cap più alto, zone non esplorate e tutta quella serie di contenuti aggiuntivi che sono in pratica obbligatori in ogni nuova espansione di qualsiasi MMORPG ma dall’altro canto si stanno sommando alcuni segnali che fanno pensare al fatto che in casa Blizzard stiano cercando di attirare tutta una fascia di giocatori molto più giovani, temendo una contrazione del pool dei giocatori che è comunque inevitabilmente in atto già da qualche tempo.

Alcune novità lasciano perplessi i giocatori più maturi: il combattimento fra i vari pet oltre a ricordare molto da vicino Pokemon ha anche il particolare, non da poco, di non porti direttamente di fronte a un avversario e di tenere solo conto delle vittorie, così come la semplificazione del sistema dei talenti potrebbe ridurre il piacere della scelta, sebbene in un gioco così analizzato e frequentato come WoW non c’è già adesso molto scampo: prendi le build migliori dai siti di riferimento e le copi per il tuo personaggio.

Anche la nuova razza sembra ammiccare ai più piccoli, il Pandaren rimanda inevitabilmente a Kung Fu Panda: insomma, i vari indizi si accumulano ma è davvero troppo presto per riuscire a capire quale impatto reale avranno questi cambiamenti.

Quel che è sicuro è che, in un settore sempre più competitivo e con grandi titoli in arrivo o già arrivati sia in campo MMORPG sia in quello più vasto dei gdr fantasy, questa software house non può certo permettersi di sbagliare le prossime mosse.
Anche perché uno dei più temibili rivali di World of Warcraft, Diablo 3, verrà messo in vendita a partire dal 15 maggio proprio dalla stessa Blizzard!


2 commenti su “World of Warcraft: Mists of Pandaria produrrà dei reali benefici?”
  1. […] su milioni di fan e diventa cruciale per comprendere meglio il suo destino la prossima espansione, Mists of Pandaria, per la quale è stata infine annunciata una data precisa per la release, il 25 […]

  2. […] dal calo, fisiologico dopo tutti questi anni, degli abbonamenti a World of Warcraft, ecco che la Blizzard ha cercato qualche altro modo di affiancare a un boom di vendite iniziali di […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009