White Night: orrore, luce, espressionismo…

Di , scritto il 16 Gennaio 2014

Whit-Night_Osome-StudioGli sviluppatori di White Night (Osome Studio) hanno le idee ben chiare riguardo la loro creatura videoludica e non esitano a tirare fuori nomi e influenze:

White Night is a third person adventure game that combines puzzle and survival horror elements while taking its inspiration from the cult game Alone in the Dark 1.
An adventure inspired by strong cinematographic references (Hitchcock, Polanski, Lynch…)

Credo che non ci sia reale bisogno di traduzione per questo loro passaggio. Più avanti viene tirato in ballo anche il cinema espressionista tedesco, che in effetti, a guardare lo splendido trailer (uno dei migliori video di presentazione visti negli ultimi mesi), sembra essere l’influenza maggiore per quel che riguarda White Night.

Grandi atmosfere, come d’obbligo per ogni survival horror che si rispetti, buona attenzione nei confronti della narrazione e ovviamente una grafica di gran qualità, pensata e ripensata e che non si limita a essere solamente “bella” ma è anche molto funzionale al gioco.

Esplorerete la classica vecchia villa abbandonata, avrete a disposizione alcune fonti di luce per combattere le tenebre e quel che si annida nel buio e dovrete risolvere una serie di puzzle basati sull’uso della luce.

Osome Studio, una piccola compagnia indie francese fondata da alcuni ragazzi, ha un sito ufficiale di White Night superiore, per qualità e vastità di informazioni, alla media che di solito incontro in questo tipo di progetti: White Night uscirà nel 2014, ora immergetevi nelle atmosfere del video.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009