Un Essential Phone con fotocamera pop-up come il Vivo APEX?

Di , scritto il 13 Marzo 2018

Al Mobile World Congress di Barcellona, Vivo ha presentato alla stampa e al pubblico presente uno smartphone, Apex, con fotocamera pop-up che scompare quando l’utente non ne ha bisogno. A quanto pare, però, Vivo non è l’unica azienda che produce dispositivi mobili che ha pensato ad una soluzione di questo tipo. Lo conferma un brevetto che Essential ha ottenuto nel 2017 e che sarebbe alla base di un nuovo Essential Phone con fotocamera a scomparsa. Non si conoscono dettagli in merito, ma si tratterebbe di un dispositivo mobile dotato di tutte le caratteristiche degli smartphone di nuova generazione, utilizzabile per navigare, chattare, sfruttare tutte le potenzialità dei social network, lavorare, divertirsi e giocare al casino online.

Al momento, l’azienda non ha fatto alcun annuncio, ma il suo fondatore, Andy Rubin ha twittato il link alla proprietà intellettuale in risposta a un commento sul peculiare telefono di Vivo, il Vivo APEX, lasciando intendere che il design è di proprietà di Essential Products. Il brevetto è denominato “Apparato e metodo per massimizzare l’area di visualizzazione di un dispositivo mobile”,  ed è stato concesso ad Essential nel mese di agosto del 2017: mostra esplicitamente una fotocamera che scompare e riappare su lato sinistro della parte posteriore del dispositivo, a seconda delle necessità dell’utente. Ad esempio, la fotocamera si alza quando l’utente deve utilizzarla, mentre si disattiva quando diviene inattiva. Una componente retrattile, dunque, che potrebbe essere sia una fotocamera frontale, sia una fotocamere posteriore, sia una videocamera a 360 gradi.

Non solo una fotocamera a scomparsa

E non è tutto, perché è stata individuata una seconda implementazione, ovvero l’installazione della videocamera nell’angolo in alto a sinistra dello smartphone. In questo caso, potrebbe trattarsi di una fotocamera integrata direttamente nel display e attivabile con un tap. Nelle intenzioni di Essential, la fotocamera a scomparsa dovrebbe servire a risparmiare spazio sullo schermo e a consentire all’utente di sfruttare più spazio possibile sul display. Secondo alcune indiscrezioni, il tweet del fondatore sarebbe la conferma che sia in fase di progettazione un nuovo Essential Phone con fotocamera a pop-up, una soluzione che a giudicare dalle reazioni suscitate dal Vivo APEX, potrebbe riscuotere un buon successo e consentire di aggredire dunque una fetta particolare di mercato. Ne sapremo di più nei prossimi mesi.

Vivo Apex: dal prototipo alla produzione

Dopo averlo mostrato al Mobile World Congress di Barcellona sotto forma di prototipo, Vivo ha annunciato ufficialmente in queste ore la produzione dello smartphone Apex. Tra le caratteristiche peculiari di questo dispositivo sono uno schermo OLED da 5.99 pollici accompagnato da soluzioni all’avanguardia che hanno consentito di raggiungere un rapporto screen to body del 98%. Il lettore di impronte digitali è integrato nel display e di conseguenza non occupa spazio nella parte frontale. Discorso analogo per l’altoparlante, realizzato a tecnologia piezoelettrica, ma anche per i sensori. La fotocamera frontale per i selfie è per l’appunto nascosta all’interno della scocca e viene estratta in automatico in meno di un secondo appena se ne rende necessario l’utilizzo. Allo stesso modo, quando inattiva, ritorna automaticamente nel suo alloggiamento.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009