Diablo III: pronti per le risse?

Di , scritto il 11 Febbraio 2013

diablo-3_Diablo-III_Activision-BlizzardUn mese fa circa scrivevamo dei continui rinvii, da parte degli sviluppatori, di un sistema di pvp stabile e collaudato in Diablo III: più volte promesso, il player versus player non ha ancora fatto la sua comparsa nel notissimo rpg-action di casa Blizzard e probabilmente bisognerà aspettare ancora parecchio tempo prima di poter accedere a qualche sistema di arena, deathmatch e/o battleground strutturati.

Nel frattempo però potrete cominciare a divertirvi con il brawling, il primo tentativo serio di portare il pvp in questo gioco. Previsto nella prossima patch (la 1.0.7, che dovrebbe essere rilasciata domani, 12 febbraio), il brawling permetterà degli scontri fra giocatori senza andare tanto per il sottile.
Non aspettatevi quindi nulla di strutturato, sarà molto probabile imbattersi in scontri sbilanciati con una classe che riesce facilmente a dominare ed exploitare le debolezze dell’altra, ma è comunque un inizio necessario per poter testare il sistema.

Gli altri cambiamenti apportati dalla prossima patch sono minori (qualche bilanciamento, oggetti e gemme nuovi…) in attesa della 1.0.8 che dovrebbe portare qualcosa di seriamente innovativo sia a livello del drop di gear (al momento la AH condiziona fin troppo le speranze di riuscire con successo a livello HC) sia per quanto riguarda la ristrutturazione dei primi due atti.

Il tutto mentre Torchlight 2 non è riuscito a rivaleggiare in termini di vendita con Diablo III e Path of Exile è entrato ufficialmente in open beta e potrebbe, più avanti, impensierire il colosso rpg di Activision. Chi di voi continua ancora a giocare assiduamente a Diablo 3?



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009