L.A. Noire: un videogame candidato all’Oscar?

Di , scritto il 06 Giugno 2011

Dicono i giornali americani che, quando Robert De Niro lo ha visionato, ne è rimasto folgorato, tanto da volerlo tra i titoli in proiezione al suo Tribeca Film Festival. E i giornalisti statunitensi si sono subito chiesti: un videogame può ambire a essere considerato un lungometraggio e magare partecipare alla competizione per i prossimi premi Oscar? Il gioco elettronico diventato un caso si chiama L.A. Noire, ed è un thriller per PS3 e Xbox 360 ambientato nel 1947 nella Los Angeles in cui non erano ancora state costruite le autostrade e in cui stava esplodendo il mito di Hollywood, con tanto di bulli, pupe e intrighi vari.

Il giocatore deve calarsi nel ruolo del detective Cole Phelps, eroe della Seconda Guerra Mondiale entrato nel LAPD (Los Angeles Police Department) e dare la caccia ai malviventi dediti a crimine, vizio e droga. Una vita fatta di interrogatori, ricerche di indizi, lusinghe, minacce di arresto. Per salire di livello bisogna risolvere i casi. Per i suoi ambienti meticolosi, i dialoghi degni di una pellicola il gioco piace molto anche agli appassionati di cinema. Molto più scettici invece i maniaci della console per cui – altro che finezze psicologiche – la velocità è tutto! Voi cosa ne pensate?


1 commento su “L.A. Noire: un videogame candidato all’Oscar?”
  1. […] proiettato al Tribeca Film Festival di Robert de Niro su precisa volontà di de Niro stesso, e aver aperto il dibattito sulla possibilità che un videogioco possa essere candidato agli […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009