Metti alla prova la tua cultura con Buzz! Il Quizzone Nazionale per PS2, PS3 e PSP

Di , scritto il 06 Aprile 2009

Buzz QuizzonePer chi non la conoscesse, la serie Buzz! simula lo svolgimento di quiz televisivi, di quelli tanto amati nel nostro paese, come L’eredità o Chi vuol esser milionario o il vecchissimo Rischiatutto. I quiz sono presentati da un personaggio bizzarro, dal nome Buzz (un appellativo onomatopeico, poiché in inglese buzz è proprio il suono del pulsante premuto dal concorrente).

Come nei quiz televisivi, anche a Buzz! vince chi, tra un massimo di otto partecipanti, ottiene il maggior numero di punti con le risposte. Per giocare è necessario possedere gli appositi controller (detto buzzer), su cui premere per prenotarsi alla risposta.

La serie Buzz! continua a crescere, in varie lingue del mondo e anche in in italiano. Dopo Buzz! Quiz TV, pubblicato nel 2008, è ora disponibile Buzz! Il quizzone nazionale, in varie combinazioni possibili:

* Con Buzzer, per Playstation2
* Con Buzzer, per Playstation3
* Senza Buzzer, per Playstation3
* Senza Buzzer, per Playstation3
* Senza Buzzer, per PSP

Ma veniamo ai contenuti del videogioco: più di 5000 domande di cui 3000 su argomenti ‘locali’ (ossia prettamente italiani) suddivisi tra musica, cinema, sport, costume e cultura generale. Con la modalità online si ha poi la possibilità di scaricare pacchetti di quiz multitematici, nonché l’opportunità di sfidare in linea altri gruppi di amici, fino a un massimo di quattro giocatori in tutto. E si sa, più ardua è la sfida, maggiore è la quantità di adrenalina, che rende capaci di ricordare anche nozioni sepolte nella memoria.

Al di là di tutto, i quiz di questo tipo sono, nel migliore dei casi, un modo per tenere attivo il cervello; nel peggiore, una maniera per imparare qualcosa che non si sapeva prima!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloGames.it – Guida su videogiochi e console supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009